Differenza tra Pasticciere e Chef

18 Gennaio - 2019

Differenza tra Pasticciere e Chef

Molti confondono il ruolo dello chef con quello del pasticciere.

Certo, in piccole realtà le figure spesso coincidono ma nelle strutture più articolate i due ruoli sono ben delineati. Una distanza non solo caratterizzata dai diversi ambienti da lavoro ma anche caratteriale. Perché spesso preparare un buon dolce implica avere delle qualità che vanno ben oltre il seguire scrupolosamente i passaggi di una ricetta.
Perché non ci sono ingredienti segreti né preparazioni elaborate, si diventa chef o pasticcieri dal modo in cui si affronta la vita.

IL PASTICCIERE
I pasticcieri hanno una visione del mondo simile a un banchiere svizzero (non solo per il cioccolato). Tutto dev’essere misurato, pesato e cronometrato alla perfezione per avere uno scopo. Non solo in pasticceria ma nella vita.

L’ordine è indispensabile nella vita del pasticciere così come nella sua giornata professionale. Tra creme, essenze e pan di Spagna, i pasticcieri sono sempre attenti a dosare qualunque cosa. La panna, lo zucchero, la farina. Perché 50 gr in più (o in meno) di un ingrediente sono sufficienti per mettere a repentaglio la buona riuscita di una ricetta.

Riassunto in 3 parole: una vita equilibrata!

LO CHEF
Qui il discorso cambia perché chef si nasce, non si diventa. Per questo la vita dello chef è basata su un semplice principio di cucina: il QB. Quanto basta per il sale, quanto basta per il pepe ma anche quanto basta per il sonno.
La sua è infatti una vita molto più sregolata rispetto a quella del pasticciere.

Perché il pasticciere è mattiniero, lo chef è un notturno.

Lo chef è quindi il vero artista della cucina.

Essere chef non è dunque solo un lavoro ma uno stile di vita. Per questo nella sua cucina non ci sono (quasi) mai ingredienti da pesare.

È tutta una questione di occhio, intuito e ispirazione. Quanto Basta!

Poi ovvio, la vita è un po’ come la cucina: rosola qualunque cosa. Per questo possiamo incontrare chef molto precisi o pasticcieri caotici.


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER